alice lifestyle leonardo marcopolo
Allorino a riposo...ancora da filtrare

Liquore all’alloro…o meglio “Allorino”

Allorino a riposo...ancora da filtrare
Allorino a riposo…ancora da filtrare
Allorino a riposo...ancora da filtrare
Allorino a riposo…ancora da filtrare

Profumatissimo e delicato questo liquore…da servire a fine pasto o da degustare con semplici biscotti secchi.

Ecco gli ingredienti:

  1. Una manciata di foglie d’alloro appena raccolte
  2. 1L di alcol per alimenti
  3. 600 g di zucchero bianco (650 per ottenere un liquore più denso).

Come si procede???

  1. Togliere i piccioli dalle foglie di alloro.
  2. Lavare le foglie e porle ad asciugare tra due canovacci.
  3. In un contenitore a chiusura ermetica mettere e foglie e ricoprirle d’alcol
  4. Tenere il contenitore in un luogo buio per circa 10 giorni ( o anche meno se vedete che le foglie d’alloro hanno già perso tutta la clorofilla e l’alcol è di un verde scuro intenso) e almeno una volta al giorno scuoterlo.
  5. Filtrare il composto magari usando due colini a trama fine sovrapposti
  6. Nel frattempo fare cuocere zucchero e acqua che però non deve arrivare a bollore…lasciare raffreddare il composto.
  7. Unire lo sciroppo all’alcol avendo cura di mescolare per almeno due minuti.
  8. Imbottigliare il liquore e porlo in un luogo buio per un mese.
  9. Filtrare nuovamente il liquore e riporlo  in congelatore.
  10. E ora godetevelo!

Commenti