alice lifestyle leonardo marcopolo
cardamon with cardamon seeds

Polvere di cardamomo

Comunemente conosciuto in India come ” choti elaichi ” , il nome scientifico del cardamomo è Elletaria cardamomum . Anche se è più comunemente utilizzato come spezia aggiunta in piatti per il suo forte aroma e sapore non è da sottovalutare il suo impiego nella medicina Ayurveda dove è considerato un farmaco molto utile ed efficace.

PROPRIETA’ DIGESTIVE:

Secondo la saggezza della  tradizione Ayurveda , il cardamomo è molto efficace nell’alleggerire il processo di digestione, aiuta chi soffre di crampi allo stomaco ed è un buon stimolante  per coloro che soffrono di flatulenza e gas intestinali .Inoltre esso migliora l’appetito e fornisce sollievo dal problema dell’acidità di stomaco .  Coloro che soffrono di nausea potrebbero  provare a consumare del cardamomo per contrastarla .

PROPRIETA’ ESPETTORANTI:

Migliora inoltre la circolazione sanguigna presso i polmoni e può essere utile nella prevenzione di spasmi o convulsioni . Per questo motivo il cardamomo assunto in piccole quantità è utile per chi soffre di asma o bronchite .Dunque è utile per coloro che soffrono di vari tipi di allergie respiratorie .

PROPRIETA’ AFRODISIACHE:

Il suo aroma è afrodisiaco e stimolante, aiuta molto contro i problemi di erezione. È noto per essere una buona cura per debolezza generale .

PROPRIETA’ ANTISETTICHE:

Il cardamomo è utilizzato nella cura dell’alitosi come antisettico di tali batteri che la producono inoltre masticato dopo i pasti aiuta a mantenere l’igiene orale. Il cardamomo è molto utile anche nella pulizia del’organismo in quanto presenta proprietà disintossicanti .

PROPRIETA’ ANTICANCRO:

Come molte spezie presenta componenti antiossidanti e dei recenti studi affermano la sua buona azione stimolante verso i naturali antiossidanti del corpo.

IN CUCINA…………………

Molto spesso questo aroma viene associato a pietanze dolci della cucina indiana oltre che ad essere presente in alcuni masala ed addirittura in alcune bevande come il tè indiano chiamato CHAI. Il cardamomo viene utilizzato anche da altre culture orientali ed oggi giorno possiamo ritrovarlo presentato dai nostri chef in ricette moderne sempre molto apprezzate .

Le mie indicazioni principali sono 2 sull’uso del cardamomo ovvero:

1) Se volessimo utilizzarlo per aromatizzare creme o nelle ricette in cui vi è una parte liquida allora potremmo lasciare il baccello leggermente pestato in infusione ad una temperatura del liquido di 70° e chiuso da un tappo per 20 minuti.

2) Altrimenti se volessimo invece utilizzarlo in ricette dove non sono previsti dei liquidi come per esempio i dolci indiani o pietanze salate potremmo appunto creare la polvere di cardamomo .

Nel video vi lascio la dimostrazione di come creare la polvere di cardamomo….

[youtube]elctDnS4XYk[/youtube]

 

 

 

 

Commenti