RICETTA DEI COOKIES

nfd

Ciao a tutti!
Lo scorso giorno ho avuto la brillante idea di accendere il forno verso le 11:OO di mattina, con questo caldo cocente (non è stata una buona idea!) In compenso però ho preparato i cookies, dei semplici biscotti con gocce di cioccolato davvero buoni,secondo me 🙂
Vi consiglio quindi di prepararli alla mattina presto oppure verso la sera quando le temperature saranno un po’ diminuite.
Ma nessun timore, è una ricetta molto facile.

E’ probabile risalgano a diversi anni fa (1930 circa) inventati e sperimentati da una donna: Ruth Graves Wakefield

Proprio lei!

Furono poi condivisi tra i soldati americani durante la seconda guerra mondiale.

Ecco gli ingredienti e il procedimento.
Spero vi piacciano!

INGREDIENTI:
-17O g di burro
-1OO g di zucchero semolato
-22O g di zucchero di canna
-1/2 bacca di vaniglia o l’estratto di vaniglia
-1 uovo intero e 1 tuorlo d’uovo
-26O g di farina OO
-3 g di bicarbonato (mezzo cucchiaino)
-3 g di sale
-25O g di gocce di cioccolato fondente

PROCEDIMENTO:
In un recipiente con le fruste elettriche o la planetaria mescolate i due tipi di zucchero, la vaniglia poi l’uovo intero e il tuorlo.
Aggiungete la farina setacciata, il sale e il bicarbonato di sodio.
Incorporate infine le gocce di cioccolato fondente (io ne ho realizzati alcuni anche con le gocce di cioccolato bianco, il preferito di sorella, ma a me piace di più la ricetta originale)

impasto dei cookies

Create delle piccole sfere e posizionatele in maniera distanziata sopra la teglia ricoperta di carta da forno

Durante la cottura prenderanno la forma dei veri cookies.

Cuocete in forno statico a 180°per circa 10 minuti, finché i cookies non assumono una colorazione dorata.

Sfornate e lasciate raffreddare altrimenti si romperanno a causa della loro fragilità.

Ed ecco i cookies che ho realizzato 🙂 sono ottimi come accompagnamento del gelato!

Per una nutriente colazione, una merenda golosa, uno sfizioso dopocena o tutte le volte che volete concedervi una “coccola”…

Alla prossima ricetta!

Comments

comments