Lingue di gatto

Lingue di gatto2

Le lingue di gatto sono dei biscottini molto sottili, un classico della pasticceria, il cui nome deriva dalla loro particolare forma stretta e allungata. Questi dolcetti, preparati con un delicato impasto a base di burro, zucchero, farina e albumi, sono davvero ideali da servire per una deliziosa merenda.
Possono tranquillamente essere abbinate al tè, oppure possono essere servite con il gelato e con dolci al cucchiaio.

Ingredienti per 4-6 persone

• 200 gr di burro
• 180 di gr di zucchero a velo
• 250 gr di farina
• 1 bustina di vanillina
• 3 albumi

Preparazione

Ponete 180 gr di burro fatto ammorbidire a temperatura ambiente in una terrina e montatelo con un cucchiaio di legno fino a che sarà soffice e cremoso; a questo punto, continuando a ripestare, incorporate lo zucchero al velo, la farina fatta cadere a pioggia attraverso un setaccino a maglie fitte, la vanillina e i tre albumi montati a neve consistente. Quando il composto risulterà perfettamente omogeneo, mettetelo poco alla volta in una tasca da pasticceria con la bocchetta liscia e fatene cadere delle piccole quantità, formando delle strisce di circa 7 cm di lunghezza, sulla piastra del forno coperta da carta forno. Le lingue vanno distanziate fra loro di almeno due cm circa, per evitare che in cottura, allargandosi si uniscano tra loro. Introducete la piastra nel forno caldo a 220°C e lasciate cuocere i biscottini per 5-6 minuti, controllandovi attentamente dall’oblò del forno: quando risulteranno dorati soltanto ai bordi, nella parte centrale dovranno restare bianchi, potrete togliere la piastra dal forno.
Lasciate raffreddare completamente le lingue di gatto, prima di staccarle dalla piastra, quindi trasferitele sul piatto da portata.

Commenti