Paella di mare (dalla cucina tradizionale spagnola)

IMG_1629

In ogni piatto si cela una storia, legata quasi sempre alla tradizione locale. In Spagna questo piatto fa parte della cucina tradizionale ed è molto rinomato. Viene preparato in diversi modi, con frutti di mare che vengono abbinati dalla carne di pollo, al coniglio, dalla salsiccia di suino al prosciutto. La più rinomata paella è di marisco, cioè con ingredienti base il riso e i frutti di mare. Più il riso è di qualità, tanto più la paella sarà buona. La paella deriva da padella, cioè ingredienti cucinati tutti in padella. Durante la nostra seconda avventura spagnola di quest’anno ne abbiamo gustato di diverse, alla valenciana: riso con fagioli e carni di pollo, coniglio e anatra; alla catalana con pesce, frutti di mare e pomodori; alla madrilena con riso, pollo, salsiccia, pesce , frutti di mare e pomodori. Così abbiamo avuto modo di migliorare la nostra ricetta fatta la base di riso e frutti di mare, che qui vi proponiamo.
Paella di mare2 Paella di mare3 Paella di mare1

 Ingredienti e dosi 4 persone

  •  350 gr riso versatile per tutte le ricette
  • 500 gr di seppie
  • 500 gr di mazzancolle
  • cozze e vongole veraci (quantitativi a piacere)
  • 100 gr di piselli
  • 1 peperone rosso
  • 1 spicchio di aglio
  • 2 bustine di zafferano
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 1 limone
  • prezzemolo tritato
  • peperoncino
  • pepe
  • olio extravergine di oliva
  • brodo di pesce (circa 1,5 litri)
  • sale

Procedimento

Pulire bene le cozze e far spurgare per un paio di ore in acqua salata le vongole veraci. Mettere un po’ di olio in una pentola grande e mettere a cuocere le cozze coperte con un coperchio per qualche minuto fino a che non si apriranno. Toglierle dal fuoco (tenere da parte l’acqua di cottura) e togliere i molluschi dai gusci, lasciandone alcuni con le valve per decorare il piatto. Fare aprire le vongole veraci e tenerle da parte, conservando sempre l’acqua di cottura. Pulire bene le mazzancolle togliendo le zampe e infilando sul dorso uno stecchino per togliere il filo nero (interiora). Far scaldare un po’ di olio in una grossa padella con l’aglio tritato finemente e cuocere le mazzancolle per qualche minuto sfumandole leggermente con il vino bianco poi toglierle dalla padella e tenerle da parte. Nella stessa padella versare le seppie e il peperone tagliati in pezzi e farli andare per una decina di minuti poi aggiungere il riso, i piselli, lo zafferano, un po’ di peperoncino e tre bicchieri di brodo di pesce, già pronto. Far cuocere il riso senza mescolarlo e quando si vede che si asciuga troppo aggiungere il brodo di pesce ma sempre caldissimo, per non fermare la cottura del riso. Quando il riso sarà cotto aggiustare di sale se necessario (non esagerare perché l’acqua delle cozze è già salata) abbassare il fuoco, unire le mazzancolle e le cozze e mescolare il tutto. Decorare la paella con le cozze intere, le vongole veraci, una manciata di prezzemolo, una spolverata di pepe e una spruzzata di succo di limone.

Commenti