Torta Pasqualina

IMG_2449

La Torta Pasqualina arriva direttamente dall’antica tradizione culinaria ligure. La ricetta che vi propongo è con la variante di spinaci e pasta sfoglia.

Tradizione vuole che i fogli di pasta che compongono la torta pasqualina siano esattamente 33, in ricordo degli anni di Gesù, ma in pratica ci si “accontenta” anche di meno. Non solo: come spesso accade nei piatti tipici di origini molto antiche gli ingredienti della Torta Pasqualina, uova e formaggio, erano alimenti pregiati che venivano consumati solo nelle grandi ricorrenze. IMG_2442 IMG_2454 IMG_2455

Ingredienti e dosi per 6 persone

  • 2 rotoli rotondi di pasta sfoglia
  • 300 gr di ricotta
  • 50 gr di burro
  • 50 gr di parmigiano grattugiato
  • 1 kg di spinaci
  • 1 manciatina di prezzemolo
  • 1 spicchio di aglio
  • 6 uova
  • poca panna
  • olio evo
  • pepe
  • sale

Preparazione

Mondate gli spinaci, lavateli a lungo in acqua corrente e lessateli in acqua bollente salata, scolateli ben cotti, strizzateli in un canovaccio. Mettete al fuoco 30 gr di burro e poco olio, versatevi dentro gli spinaci e lasciateveli insaporire, unitevi il prezzemolo e l’aglio tritati, toglieteli dal fuoco; aggiungetevi il parmigiano, un pizzico di pepe. Assaggiate il ripieno ed eventualmente salatelo un poco. Passate la ricotta al setaccio raccogliendola in una terrina, rendetela un po’ morbida incorporandovi qualche cucchiaiata di panna liquida freschissima, salatela quanto basta. Prendete il primo rotolo di pasta, srotolatelo sufficientemente per foderare il fondo ed i bordi di una tortiera unta di olio del diametro di circa 24 cm (usate uno stampo con cerniera). Stendete sul disco di pasta il composto che avete preparato in una ciotola fatto di spinaci, ricotta, burro, parmigiano, aglio e prezzemolo tritati, poca panna, olio Evo, pepe e sale. Livellate con una spatola il composto poi usando un uovo lavato, praticate sul composto cinque fossette a cerchio e una al centro. Nelle conche già praticate, rompete, uno alla volta, le uova, eliminate da ciascuna un po’ di albume che raccoglierete in una tazza, quindi fate scivolare l’uovo crudo al centro di ogni conchetta. Nella conchetta centrale versate il sesto uovo intero. Distribuite sopra le uova il rimanente burro fuso. Coprite con il secondo disco di pasta in modo che oltre a ricoprire la superficie della torta tutt’attorno ci sia un bordo alto circa due centimetri abbondanti. Tagliate via con un coltello la parte di pasta che sborda dalla torta; poi, con i rebbi della forchetta, punzecchiate la superficie del pasticcio senza fare scendere troppo le punte nella pasta. Se volete, pennellate la torta, prima di infornarla, con uovo sbattuto; mettetela in forno alla temperatura di 180°C lasciandovela per circa 30-40 minuti, dipende dal forno. Gustatela bollente.

Commenti