alice lifestyle leonardo marcopolo
IMG_6043a

Pizza con le patate

Ingredienti
Pasta per pizza
500 g di farina 0
300 g di acqua meglio se è effervescente naturale
5 g di lievito di birra
o 100 g di lievito madre rinfrescato
10 g di sale
1 cucchiaino di strutto o 1 cucchiaio di olio extra vergine
un pizzico di zucchero
Per il condimento:
4-5 patate
sale q.b.
pepe q.b.
olio q.b.
rosmarino a piacere
Per il piano di lavoro:
semola di grano duro rimacinata
Preparazione
Preparare l’impasto per la pizza ( clicca Qui per la ricetta), formare un panetto e lasciarlo lievitare al riparo da correnti d’aria, in una ciotola coperto con un foglio di pellicola  per 1 ora. Trascorso il tempo, lavorare l’impasto su un piano leggermente infarinato con semola. Stendere la pasta e arrotolarla su se stessa, per due tre volte. a questo punto fare dei panetti  più o meno grandi, dipenderà dalla grandezza della teglia. Spolverare con semola rimacinata e coprire con la pellicola oppure appoggiateli in contenitori con coperchio. Lasciare lievitare per almeno 6-7 ore, in un luogo al riparo da correnti d’aria.IMG_6030a Intanto pelare le patate, tagliarle a rondelle sottili con la mandolina e metterle in acqua fredda per una decina di minuti.
Quando la pasta sarà ben lievitata. stenderla delicatamente in una teglia unta o foderata con carta forno e lasciarla riposare ancora una mezz’oretta.
IMG_6033a
Ungere con un pennello la base e ricoprire con le fettine di patate leggermente accavallate, perfettamente asciugate in precedenza. Salare pepare e aggiungere del rosmarino fresco e un filo di olio.
Cuocere in forno caldo al massimo della temperatura. All’inizio tenere la teglia nella parte bassa del forno, quando la base della pizza si sarà colorita, spostarla nella parte più alta per consentire una perfetta doratura delle patate.
IMG_6040a

Se ti piacciono le mie ricette e vuoi seguire il mio blog vieni a trovarmi sulla mia fan page di facebook. Clicca “mi piace“ e ogni giorno puoi essere aggiornato sulle ultime ricette e per chiedere qualsiasi chiarimento.

 

Commenti