alice lifestyle leonardo marcopolo
pane-1024x768

Pane bianco

Ingredienti per l’impasto con il lievito madre
 1 kg di farina 0
200 g di lievito madre rinfrescato
600 g di acqua a temperatura ambiente
tra i 20-25 g di sale fino
10 g di malto d’orzo
Ingredienti per l’impasto con lievito di birra
1 kg di farina 0
600 g di acqua a temperatura ambiente
7 g di lievito di birra
tra i 20 e i 25 g di sale fino
10 g di malto d’orzo
 
Come rinfrescare il lievito madre: in una ciotola unire al lievito madre, 100 g di farina 0 e l’acqua che servirà per ottenere un panetto liscio e compatto, circa 50-70 g. Metterlo quindi in una ciotola chiudere con il suo coperchio o con pellicola e far riposare nel forno spento o in un luogo al riparo da spifferi, alla fine del riposo dovrà essere gonfio, spumoso e triplicato il suo volume.
IMG_2324a
 Preparazione
1.Versare l’acqua in una ciotola capiente e scioglierci il lievito madre rinfrescato(o il lievito di birra). Aggiungere metà  farina e impastare, lavorando dal basso verso l’alto. Unire quindi la restante farina e il sale, continuare a lavorare fino a quando l’impasto comincerà a staccarsi dalle pareti della ciotola. Se avete la fortuna, come me di avere la planetaria mettere all’interno della ciotola prima l’acqua con il lievito e un quarto della farina, far impastare a bassa velocità per un paio di minuti. Aggiungere il sale e lentamente la restante farina, lavorare l’impasto per 7-10 minuti.
2. Trasferire l’impasto sul piano da lavoro infarinato e lavorarlo schiacciandolo con le dita e poi arrotolandolo su se stesso per 3-4 volte.  Quindi fare un panetto, metterlo in una ciotola leggermente infarinata, chiudere con pellicola o con un coperchio e lasciare lievitare fino a quando avrà raddoppiato il volume. Io lo lascio lievitare in frigo tutta la notte.
 SAM_5549a
 3. A questo punto rovesciare l’impasto lievitare su un piano leggermente infarinato e dividere l’impasto  in pezzi più o meno grandi , secondo la grandezza e la forma del pane che desideriamo. Utilizzare per i filoni gli stampi per plumcake, foderati con un canovaccio abbondantemente infarinato. Far lievitare nel forno spento.
SAM_5428a
 4. Quando avranno raddoppiato il volume, rovesciare l’impasto lievitato su una teglia, fare dei tagli sulla superficie con un coltello affilato e cuocere in forno caldo al massimo della temperatura per 10 – 15 minuti, poi abbassare a 160°C e completare la cottura per 40 minuti circa. Mettere un pentolino con acqua bollente alla base del forno, e lasciarlo per i primi 20-25 minuti di cottura.
Un altro metodo per separare i filoni durante la lievitazione e la cottura  è quello di usare un foglio di carta forno abbastanza lungo e creare delle pieghe tra un pane e l’altro.

sam_1725-1024x768a 

5. Per i panini, tagliare la pasta in pezzi dello stesso peso (70 g circa) e con la mano leggermente infarinata fare dei movimenti circolari per dare una forma arrotondata.
6. Appoggiarli, distanziati di 2 cm circa, su una teglia foderata con carta forno e lasciare lievitare nel forno al riparo da correnti d’aria, fino a raddoppiare il volume (3-4 ore).
 sam_17271-1024x768
6. Cuocere in forno caldo a  200-220°C per 20-25 minuti circa, abbassare a 160°C e continuare fino a cottura ultimata. Appoggiare sulla base del forno caldo un pentolino di acqua bollente per creare vapore durante la cottura dei panini e lasciarlo per i primi 20-25 minuti di cottura.
sam_1752-1024x768
7. A cottura ultimata, togliere il pane dal forno e lasciarlo raffreddare su un canovaccio per fare assorbire l’eventuale eccesso di umidità .
sam_1750-1024x768
 Suggerimenti
 Io la mattina rinfresco il lievito madre, nel tardo pomeriggio preparo l’impasto che lascio lievitare in frigo tutta la notte. La mattina successiva, lascio acclimatare l’impasto fuori dal frigo fino a quando il suo volume sarà raddoppiato e poi preparo le forme di pane. Le lascio lievitare sulla teglia in forno (spento) con la luce accesa, al riparo da correnti d’aria.

Se ti piacciono le mie ricette e vuoi seguire il mio blog vieni a trovarmi sulla mia fan page di facebook. Clicca “mi piace“ e ogni giorno puoi essere aggiornato sulle ultime ricette e per chiedere qualsiasi chiarimento.

 

Commenti