alice lifestyle leonardo marcopolo
IMG_2746aa

Maccheroni fatti in casa

I maccheroni fatti in casa, sono una delle ricette più tradizionali del Sud Italia, con numerose varianti nei condimenti dettate dai gusti e dai prodotti locali. Si tratta di maccheroni di grano duro fatti con l’apposito ferretto a sezione quadrata. Naturalmente cambiano nome a seconda della regione, cannizzuoli in Calabria, busiati in Sicilia, minuich in Lucania e naturalmente maccheroni. Se avete voglia di prepararli e non avete il ferro tipico, vi consiglio di andare alla ricerca di un ombrello rotto e di usare una stecca, perfetta come dimensione e come forma oppure semplicemente uno spiedino di legno. Anche se la ricetta tradizionale vuole rigorosamente semola rimacinata di grano duro io però, seguendo i consigli di mia nonna, aggiungo una piccola percentuale di farina 00.

Ingredienti per 4 persone

500 g di semola rimacinata di grano duro

300 g di acqua tiepida

1 cucchiaio di olio extra vergine

 

Preparazione

1. Iniziare mettendo la farina a fontana su un piano da lavoro, versare al centro l’acqua e l’olio. Con una forchetta iniziare a raccogliere lentamente la farina e mescolarla all’acqua, quando l’impasto sarà diventato più duro, impastare con le mani fino a formare  un panetto sodo, elastico e non appiccicoso. Se avete l’impastatrice sarà tutto più semplice, basterà inserire all’interno della ciotola tutti gli ingredienti e lavorarli fino ad avere un panetto bello liscio e compatto.

La quantità dell’acqua è approssimativa, perché ogni farina ha un suo grado di assorbimento, l’importante è ottenere un panetto liscio, compatto e non troppo morbido.

IMG_2726a

IMG_2726a

2. Lasciare riposare il panetto coperto da un tovagliolo per una mezz’ora, trascorso il tempo prendere la pasta e tagliare dei pezzi, da questi ricavare dei cordoncini spessi 1 cm. Tagliarli poi a tocchetti di circa 3 cm di lunghezza, infarinarli leggermente.

IMG_2734a

3. Ora appoggiare il ferretto, in senso orizzontale, su ogni cilindretto di pasta e rullatelo con il palmo della mano con movimenti decisi, avanti e indietro. Sollevare il ferro con una mano e con l’altra sfilare il maccherone che si sfilerà senza fare resistenza. Se avete dei problemi a sfilarli, il motivo potrebbe essere che avete fatto una pasta troppo morbida e quindi vi consiglio di aggiungere altra farina e di farla poi riposare di nuovo.

IMG_2743a

4. Disporre i maccheroni in fila su una tovaglia, su un piano di legno o un vassoio di carta infarinandoli leggermente, evitando di sovrapporli, farli asciugare almeno una mezz’ora prima di cuocere.

IMG_2746a

5. Cuocere in abbondante acqua salata e condire a piacere.

Se ti piacciono le mie ricette e vuoi seguire il mio blog vieni a trovarmi sulla mia fan page di facebook. Clicca “mi piace“ e ogni giorno puoi essere aggiornato sulle ultime ricette e per chiedere qualsiasi chiarimento.

Ricette che ti potrebbero interessare:

Fusilli fatti in casa – Pasta all’uovo fatta in casa – Crepes salate fatte in casa

 

Commenti