alice lifestyle leonardo marcopolo
IMG_3229a

Cavatelli fatti in casa con baccalà e cime di rapa

Oggi cavatelli fatti in casa, una tipologia di pasta molto conosciuta al Sud fatta con semola, acqua e un filino di olio extra vergine. Hanno una forma allungata e poi incavati con le dita così che possano poi raccogliere più sugo. Uno dei ricordi che ho della mia infanzia è quando aiutavo nonna Lucia a fare i cavatelli, ero una peste e uno dei modi per tenermi tranquilla era questo. Da buona cilentana la nonna li condiva con un sugo di carne e poi li ricopriva con tanto formaggio grattugiato. Io vorrei proporvi un condimento a base di baccalà e cime di rapa, da una ricetta di Chiara Maci.

IMG_3231a

 

Ingredienti per 4 persone

Per la pasta

600 g di semola rimacinata di grano duro

acqua calda q.b.

un filino di olio

Per il condimento

600 g di baccalà ammollato

400 g  di cime di rapa

peperoncino

aglio

10 pomodorini

olio extra vergine

sale

Preparazione

1. Per la pasta: mettere la farina a fontana su un piano da lavoro, versare al centro l’acqua e l’olio. Con una forchetta iniziare a raccogliere lentamente la farina e mescolarla all’acqua(250-300 g), quando l’impasto sarà diventato più duro, impastare con le mani fino a formare  un panetto sodo, elastico e non appiccicoso. Se avete l’impastatrice sarà tutto più semplice, basterà inserire all’interno della ciotola tutti gli ingredienti e lavorarli fino ad avere un panetto bello liscio e compatto. Avvolgerlo nella pellicola e far riposare per un’ora circa.

Trascorso il tempo, dividere la pasta in due parti e una metà lasciarla avvolta nel foglio di pellicola in modo che non si secchi. Spolverare la spianatoia con un pò di farina e con il mattarello tirare una sfoglia spessa circa 1/2 cm. Tagliare delle strisce di 1 cm e mezzo e poi tagliando nell’altro verso, fare dei rettangoli di pasta di circa 2 cm e mezzo.IMG_3196Per incavarli, appoggiare su ognuno l’indice e il medio e fare una leggera pressione avvolgendolo su se stesso.IMG_3202aMettere i cavatelli su vassoi di carta infarinati e continuare così con la restante pasta.IMG_3205

 

I cavatelli si conservano in frigo per 2-3 giorni oppure si possono congelare, mettendoli su un vassoio ben  distanziati e quando saranno congelati, rovesciarli in un sacchetto da freezer.

2. La pasta è pronta, passiamo ora al condimento: Mettere in una padella 5-6 cucchiai di olio, il peperoncino e lo spicchio d’aglio, appena comincia a sfrigolare aggiungere le cime di rapa, un pizzico di sale e qualche cucchiaio di acqua calda. A metà cottura, aggiungere i pomodorini tagliati a metà e il baccalà sfogliato. Continuare la cottura fino a quando il baccalà sarà cotto, aggiustare di sale e spegnere.IMG_32093. Intanto lessare i cavatelli e scolarli al dente, terminare la cottura nel condimento, aggiungendo se serve dell’acqua di cottura della pasta. Un filo di olio a crudo e servire subito.IMG_3231a

 

Se ti piacciono le mie ricette e vuoi seguire il mio blog vieni a trovarmi sulla mia fan page di facebook. Clicca “mi piace“ e ogni giorno puoi essere aggiornato sulle ultime ricette e per chiedere qualsiasi chiarimento.

Ricette che ti potrebbero interessare:

Maccheroni con vongole e porcini – Cavatelli in crema di zucchine – Orecchiette con broccoli e salsiccia

 

Commenti