alice lifestyle leonardo marcopolo
IMG_6517a

Danubio salato

Eccomi qua oggi a scrivere la ricetta del danubio, parente del babà salato e del più famoso casatiello. E’ una torta salata golosissima di pasta lievitata formata da più palline farcite con quello che preferite.

Il danubio è una ricetta della tradizione napoletana, che nei giorni di festa e in occasione della Pasqua e del Natale non deve assolutamente mancare sulle tavole. La tradizione vuole l’uso di formaggi come la provola, la scamorza, ripieni di ricotta, salame e salsiccia, ma in ogni casa ognuno ha il suo ripieno preferito. Il mio cambia ogni volta che lo preparo, dipende da quello che trovo in frigo e questa volta ho deciso di arricchirlo con i semi di papavero.

Provatelo è soffice, gustoso, adattabile a tutti i gusti perfetto per una festa.

Immaginate se riempissimo a sorpresa ogni panino con un ripieno diverso….. 

foto 2 (2)ba

IMG_6525ba

Ingredienti

Per la pasta

500 g di farina manitoba

200 ml di latte

50 ml di olio di semi di mais

10 g di lievito di birra

1 uovo intero + 1 tuorlo

20 g di zucchero

10 g di sale fino

Per il ripieno

100 g di prosciutto cotto a cubetti Beretta

100 g di prosciutto crudo a cubetti Beretta

150 g di formaggi misti (io ho usato scamorza e provola)

Per spennellare

1 tuorlo + 2 cucchiai di latte

semi di papavero

Un pezzetto di burro per ungere la teglia

Procedimento

1. Mettere nella ciotola dell’impastatrice il latte tiepido e scioglierci il lievito, aggiungere lo zucchero, le uova e cominciare ad impastare. Unire in più riprese la farina e a metà il sale e l’olio. Continuare a impastare fino a quando la pasta comincerà a staccarsi dalle pareti della ciotola.

2. A questo punto lasciare l’impastatrice e con le mani lavorare la pasta su un piano leggermente infarinato, tirandolo più volte e arrotolandolo su se stesso. Formare un panetto e metterlo in una ciotola, coprire con un foglio di pellicola trasparente e lasciarlo lievitare fino a quando avrà raddoppiato il suo volume.

IMG_6426a

3. Intanto preparare la farcitura, tagliando a cubetti il formaggio e mescolandolo con il prosciutto crudo e il cotto.

IMG_6432a 4. Trascorso il tempo di lievitazione, dividere l’impasto aiutandovi con un tarocco, in pezzetti. Il peso ideale, va dai 30 ai 50 g. Schiacciare leggermente fino a formare dei dischi e farcire con il ripieno pronto.

IMG_6437a

 

5. Richiudere tenendo la pasta nel pugno come se si trattasse di un piccolo panino.

IMG_6442a

 

6. Appoggiarli in una teglia leggermente unta, con la parte chiusa verso il basso e tenendoli distanziati, perché dovranno lievitare ancora. A questo punto sbattere il tuorlo con il latte e spennellare. Far lievitare per circa un’ora.

IMG_6448a

IMG_6453a

7. Trascorso il tempo, spennellare ancora, cospargere la superficie con i semi di papavero e cuocere in forno caldo a 180°C per 35 minuti circa e comunque fino a doratura.

IMG_6463a

Buon Appetito!

IMG_6517a

Se ti piacciono le mie ricette e vuoi seguire il mio blog vieni a trovarmi sulla mia fan page di facebook. Clicca “mi piace“ e ogni giorno puoi essere aggiornato sulle ultime ricette e per chiedere qualsiasi chiarimento.

Ricette che ti potrebbero interessare

Focaccine con olive acciughe e pomodorini – Plumcake con asparagi e prosciutto – Pane a fisarmonica

Commenti