alice lifestyle leonardo marcopolo
IMG_3378aa

Fette biscottate con orzo di Antonella Scialdone

Le fatte biscottate le conosciamo tutti, sono presenti a colazione su quasi tutte le tavole italiane. Sono un alimento molto diffuso e sugli scaffali al supermercato se ne trovano di diversi tipi, normali, integrali, al malto d’orzo, ecc ecc……

E’ da po’ che avevo voglia di prepararle e da quando le ho viste QUI, ho cominciato a chiedermi il sapore che potessero avere fatte in casa.

Così dopo avere comprato gli ingredienti che mi mancavano e preparato il mio lievito madre, mi sono finalmente decisa. Ho apportato dei cambiamenti nella preparazione più che altro dettati da una mia abitudine di preparare gli impasti la sera e di farli poi lievitare in frigo tutta la notte.

Assolutamente da provare, saporite, fragranti e devo dire anche facili da preparare, l’importante è organizzarsi con i tempi di lievitazione…E poi grande, grandissima soddisfazione!

IMG_3377a

 

IMG_3400a

Ingredienti per due stampi da plumcake 24 x 10 cm

470 g di farina 0

115 g di acqua

115 g di latte fresco intero

150 g di lievito madre rinfrescato

75 g di zucchero semolato io ho usato quello di canna

5 g di sale

7 g di malto d’orzo

28 g di olio extra vergine di oliva

5 g di orzo solubile

Per spennellare

1 tuorlo

50 g di latte io 30 g

Preparazione

L’ora che troverete accanto ad ogni passaggio è quella che ho scelto per comodità, voi scegliete quando iniziare. Potete se preferite, rinfrescare il lievito madre la sera e la mattina dopo partire con l’impasto. Io preferisco preparare l’impasto la sera e fare la prima lievitazione in frigo tutta la notte.

Ora 12.00    Prendere 50 g di lievito madre, aggiungere 100 g di farina 0 e circa 50 g di acqua, mescolare fino a formare un panetto. Appoggiarlo in un contenitore ermetico e lasciarlo lievitare fuori dal frigo.

IMG_3026a

Ore 19.00    Pesare 150 g di lievito rinfrescato e inserirlo nella ciotola della planetaria, aggiungere l’acqua e il latte intiepiditi, circa la metà di  farina, lo zucchero e il malto d’orzo ed iniziare ad impastare con il gancio. Aggiungere pian piano a cucchiaiate altra farina e quando comincerà a prendere consistenza unire anche il sale e l’olio a filo. Aggiungere il resto della farina e lavorare l’impasto fino a quando avrà preso corpo e si staccherà dalle pareti della ciotola.

2

A questo punto rovesciare l’impasto, su una spianatoia e prelevare un pezzo di circa 320 g, rimetterlo nella ciotola dell’impastatrice, aggiungere un cucchiaino di acqua e l’orzo solubile. Impastare fino a quando l’orzo si sarà sciolto e incorporato all’impasto.

3

Intanto lavorare a mano sulla spianatoia l’impasto bianco fino a quando sarà liscio e compatto, arrotolarlo con le mani e metterlo in una ciotola. Quando anche l’impasto con l’orzo sarà pronto, formare un panetto e metterlo in un’altra ciotola. Coprirli entrambi con pellicola o con un coperchio e lasciarli lievitate in frigo tutta la notte.

 

5

Il giorno dopo

Ore 7.00    Prendere l’impasto dal frigo e lasciarlo acclimatare per almeno un oretta a temperatura ambiente.

Ore 8.30    Prendere uno alla volta gli impasti, stenderli delicatamente con le mani (non usate il mattarello) formando un rettangolo di pasta e fare un giro di pieghe a tre. Quindi rimetterli nelle ciotole, coprirli e lasciarli lievitare per ancora un’ora circa.

5

Ore 10.30    Su un piano leggermente infarinato stendere, con l’aiuto di un mattarello, l’impasto bianco facendo un rettangolo di circa mezzo cm di  spessore. Fare lo stesso anche con quello all’orzo, che sarà ovviamente più piccolo e appoggiarlo su quello bianco. Arrotolarli partendo dal lato lungo, dividerli a metà e appoggiarli negli stampi da plumcake, unti o imburrati. Metterli a questo punto in forno chiuso con la luce accesa e lasciare lievitare fino a quando avranno raddoppiato il loro volume.

6

Ore 15.00    Accendere il forno a 160°C e intanto che arrivi a temperatura, spennellare la superficie degli impasti con il tuorlo leggermente sbattuto con il latte. Cuocere per 40- 50 minuti circa e comunque fino a doratura. Io ho infornato nella parte centrale e ho acceso solo la parte bassa del forno, per dare la possibilità all’impasto di cuocere lentamente e continuare a gonfiarsi anche durante la cottura.

IMG_3332a1

A cottura ultimata, lasciare raffreddare bene, anche tutta la notte. Sformare e con un coltello a sega tagliare a fette, sistemarle su una teglia da forno ricoperta di carta forno e tostarle  a 140°C per 30 minuti circa, ricordando di girarle dopo 15 minuti così da tostarle bene su entrambi i lati.

7

Lasciarle raffreddare e conservarle in un sacchetto per alimenti.

IMG_3390a

Se ti piacciono le mie ricette e vuoi seguire il mio blog vieni a trovarmi sulla mia fan page di facebook. Clicca “mi piace” e ogni giorno puoi essere aggiornato sulle ultime ricette e per chiedere qualsiasi chiarimento.

Ricette che ti potrebbero interessare

Panini dolci o scones – Biscotti al latte – Dolcetti di carote

 

Commenti