alice lifestyle leonardo marcopolo
IMG_0841foto1a

Panini con uvetta

Era tempo che non mi cimentavo con un impasto lievitato, troppo caldo! L’altra mattina però mi sono alzata decisa a riprendere le mie vecchie abitudini…caldo o no, non mi avrebbe fermata nessuno!…mi piace tantissimo mettere le mani in pasta e tutte le volte rimango entusiasta di cosa si riesce a creare con un po’ di farina e pochissimi altri ingredienti.

I panini con uvetta, sono soffici e dolci al punto giusto, perfetti in qualsiasi momento della giornata, a colazione, a merenda o semplicemente quando si ha voglia di coccolarsi senza troppi sensi di colpa. Io vi confesso domenica l’ho mangiato ripieno con il gelato…beh che ve lo dico a fa’…una bontà!

Ho preparato l’impasto con il lievito madre, ma per chi non lo avesse va benissimo anche il lievito di birra.

La ricetta di questi meravigliosi panini è di Morena Roana, autrice del blog Menta e Cioccolato.

 

Ingredienti per 22 panini di circa 50 g

Per l’impasto dei panini:

500 g di farina di qualità per lievitati, meglio se macinata a pietra

150 g di lievito madre rinfrescato

oppure 7-8 g di lievito di birra

100 ml di latte

150 g di acqua

50 g di zucchero

100 g di burro

7 g di sale

120 g di uvetta

Per spennellare:

latte q.b.

zucchero semolato (facoltativo)

Per spolverizzare:

zucchero a velo

 

Preparazione

Se usate il lievito madre, vi consiglio di rinfrescarlo due volte prima di procedere con l’impasto: prendere 50 g di lievito madre dal frigo, aggiungere 100 g di farina (la stessa che userete per l’impasto) e l’acqua che serve per fare un panetto compatto. Metterlo in un contenitore con coperchio e lasciarlo a temperatura ambiente. Dopo 5-6 ore rinfrescarlo nuovamente: pesarne 50 g, aggiungere 100 g di farina (la stessa) e acqua, fino a formare un panetto compatto e liscio. Metterlo nella ciotola, coprirlo e lasciarlo a temperatura ambiente per 4- 5 ore circa. Dovrà triplicare il suo volume.

Se usate il lievito di birra, scioglierlo in 50 g di acqua a temperatura ambiente, aggiungere 100 g di farina, la stessa che userete per i panini e fare un panetto. Metterlo in una ciotola, coprire e lasciarlo a temperatura ambiente per 4-5 ore.

Quando il lievito sarà pronto si può procedere con l’impasto.

Ammollare l’uvetta per 10 minuti circa in una ciotola con acqua fresca, scolarla e asciugarla bene.

Mettere il lievito madre rinfrescato o il panetto con il lievito di birra nella ciotola della planetaria, aggiungere il latte a temperatura ambiente e scioglierlo bene (io ho usato il gancio dall’inizio alla fine dell’impasto, se preferite quando l’impasto è ancora morbido potete usare la K e poi sostituirla con il gancio). Aggiungere lo zucchero, una parte dell’acqua e circa metà farina. Impastare per qualche minuto e sempre lavorando, aggiungere poi a cucchiaiate la restante farina e man mano anche la restante acqua.

Lavorare l’impasto molto bene, fino a quando sarà diventato liscio ed elastico. A questo punto aggiungere il sale e il burro a pomata, poco per volta, aggiungendolo man mano che l’impasto lo assorbirà.

Unire infine anche l’uvetta e a velocità ridotta incorporarla velocemente all’impasto, per evitare di romperla.

IMG_5888a

Versare l’impasto su un piano leggermente infarinato e formare un panetto. Riporlo in una ciotola e coprire con il coperchio o con un foglio di pellicola.

IMG_5890a

Lasciarlo a temperatura ambiente per un’oretta circa e poi riporlo in frigo fino al mattino successivo. Oppure, se volete procedere con la lievitazione, lasciarlo lievitare  nel forno spento con la luce accesa fino a quando avrà raddoppiato il suo volume, il tempo dipenderà dalla temperatura esterna e dal lievito usato, si sa che con il lievito madre i tempi sono molto più lunghi (dalle 3 alle 5 ore).

Se avete deciso di metterlo in frigo, la mattina successiva prendere l’impasto, rovesciarlo su un piano leggermente infarinato, copritelo con un foglio di pellicola e aspettare che riprenda calore, ci vorrà un’oretta circa.

Dividere l’impasto in pezzi di circa 50 g, formare dei panini arrotolandoli con il palmo della mano e disporli su una teglia rivestita con carta forno, ben distanziati.

IMG_5905

Appoggiare la teglia nel forno spento e farli lievitare fino a quando i panini avranno raddoppiato il loro volume (dalle 2 alle 5-6 ore). Spennellare con il latte e se volete spolverizzare con zucchero semolato.

IMG_5913

Cuocere in forno preriscaldato a 180°C per 20-25 minuti circa e comunque fino a doratura. Far raffreddare e spolverizzarli a piacere con zucchero a velo.

IMG_0844foto3a

IMG_0848foto2a

Se ti piacciono le mie ricette e vuoi seguire il mio blog vieni a trovarmi sulla mia fan page di facebook. Clicca “mi piace” e ogni giorno puoi essere aggiornato sulle ultime ricette e per chiedere qualsiasi chiarimento.

 

 

 

Commenti