Il Pane fatto in casa

KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA

Perché fare il pane in casa? Perché è divertente, perché viene buono e soprattutto perché tutta la casa profuma di meraviglia e diventa più accogliente. Ciò che più colpisce quando si cucina il pane con le proprie mani è l’incantevole profumo che invade tutte le stanze, un aroma avvolgente che a molti ricorda, chissà perché, l’infanzia. diventiamo un po’ tutti bambini di fronte a una fetta di pane appena sfornato, ancora caldo e fragrante, un irresistibile invito ad assaggiarlo cosi com’è. dunque non tiratevi indietro, se noi nella nostra cucina non riusciamo a ottenere alla perfezione proprio tutti i tipi di pane che producono i panettieri, è vero al contrario, che possiamo realizzare specialità che hanno un calore e un gusto unici. Quindi, non resta che rimboccarci le maniche e iniziare a far pratica, partendo dai pani che in casa danno risultati ottimi: seguendo i miei consigli le pagnotte grosse vi verranno sicuramente bene da subito. Più difficolta si possono incontrare all’inizio con i panini piccoli, con alcune specialità e soprattutto con i pani senza glutine: in questo caso, purtroppo, l’assenza di tale proteina è causa di una serie di impedimenti oggettivi nella panificazione, ma si può trovare la via giusta. In quanto al procedimento, ognuno può individuare il suo metodo preferito: a mano, con l’impastatrice o con la macchina del pane, tenendo conto che quest’ultima può essere usata per tutte le nostre ricette con il programma “solo impasto”, ridimensionando con cura le proporzioni degli ingredienti. Qualsiasi sia la strada da voi scelta, di una cosa sono certo: una volta fatta la giusta pratica, molti di voi si convinceranno che fare il pane in casa è un bel gioco!

Commenti