Red Velvet Cake

red_velvet_cake_450

La Red Velvet Cake (torta di velluto rosso) è una torta di origine americana davvero gustosa e spettacolare; la sua particolarità è il bel colore rosso acceso che contrasta con la crema e la farcitura bianca brillante.

Si dice che la ricetta di questa torta risalga agli inizi del 900, negli Stati Uniti, dove veniva servita nel ristorante The Waldorf Astoria Hotel. Inizialmente il colore rosso era dato da una reazione chimica tra il cacao e il latticello (ingrediente acido) contenuto nell’impasto, oggi viene aggiunto del colorante alimentare rosso per accentuare questo effetto.

La Red Velvet Cake è oggi uno dei dolci americani più diffusi negli Stati Uniti e più conosciuti nel mondo. Quella che vi proponiamo è la ricetta della famosa Magnolia Bakery di New York.

Difficoltà: Media
Cottura: 90 minuti
Preparazione: 40 minuti + raffreddamento basi e crema

Ingredienti
Per le 3 basi
Farina 00 g. 440
Burro temperatura ambiente g. 170
Uova temperatura ambiente 3
Colorante alimentare liquido rosso 6 cucchiai
Cacao amaro in polvere g. 16
Estratto di vaniglia g. 6 (1 cucchiaino e mezzo)
Sale g. 9
Yogurt intero o latticello g. 370
Aceto di mele g. 7.5
Bicarbonato g. 7

Per la crema alla vaniglia
Farina 00 g. 50
Latte ml. 500
Burro temperatura ambiente g. 450
Zucchero semolato fine g. 400
Estratto di vaniglia g. 9

Procedimento
Per preparare i tre dischi di base della Red Velvet Cake, cominciate sbattendo il burro ammorbidito assieme a metà dello zucchero per almeno 10 minuti fino ad ottenere un composto chiaro, gonfio e spumoso. Unite le uova a temperatura ambiente una alla volta, alternandole con l’altra metà dello zucchero e inglobatele per bene al composto; unite il cacao setacciato, il colorante e la vaniglia sempre sbattendo.
Sciogliete il sale dentro al latticello (se non lo trovate, potete sostituirlo con dello yogurt intero). In una ciotolina versate l’aceto di mele, unite il bicarbonato che vi farete sciogliere all’interno. Incorporate al composto il latticello alternandolo alla farina e l’aceto con il bicarbonato. Ungete e infarinate tre tortiere dal diametro di 24 cm; versate nel loro interno l’impasto della red velvet cake dividendolo in parti uguali e infornate in forno statico già caldo a 180° per circa 25-30 minuti (verificate la cottura con uno stecchino). In alternativa, potete cuocere l’impasto in un’unica tortiera e poi dividere la torta in tre dischi di uguale spessore.
Nel frattempo preparate la crema alla vaniglia sciogliendo, con l’aiuto di una frusta, la farina nel latte freddo dentro ad un pentolino; mettetelo sul fuoco dolce e fate sobbollire per 10 minuti mescolando continuamente. Versate la crema ottenuta dentro ad un contenitore basso e largo, copritela a contatto con della pellicola e fatela intiepidire fino a portarla a temperatura ambiente. Sbattete il burro assieme allo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso, quindi aggiungete la vaniglia e continuate per un altro minuto. Unite a questo punto al composto la crema di latte e farina a temperatura ambiente e avrete ottenuto la crema alla vaniglia con la quale farcire e ricoprire la red velvet cake.
Quando i dischi saranno pronti, sfornateli e lasciateli intiepidire, quindi estraeteli dalle teglie e lasciateli raffreddare completamente. Poggiate il primo disco di red velvet su di un piatto da portata e spalmateci sopra la crema; coprite con il secondo disco che spalmerete a sua volta.
Coprite con il terzo disco e, a questo punto, rivestite tutta la red velvet cake con la crema alla vaniglia. Se intendete riporre la torta in frigorifero ricordatevi di coprirla per bene con una campana di vetro in modo che non secchi e non assorba gli odori del frigorifero.

Commenti