Tagliatelle ai petali di rosa

tagliatelle ai petali di rosa

Le tagliatelle ai petali di rose, sono il primo piatto ideale per una cenetta d’amore con il vostro partner: di facile realizzazione, e dal sapore molto gradevole e delicato, vi accompagnerà nella serata più romantica dell’anno, San Valentino!
Per la realizzazione del piatto, dovrete acquistare delle rose edibili freschissime, appena colte e assolutamente non trattate, che vi serviranno sia come ingrediente che per la decorazione della pietanza, da inserire in un menù particolarmente sfizioso.

Difficoltà: molto bassa
Cottura: 15 minuti
Preparazione: 20 minuti

Ingredienti
Burro g. 20
Rose rosa 2
Olio di oliva 2 cucchiai
Panna fresca liquida ml. 150
Prosciutto cotto magro g. 150
Tagliatelle all’uovo g. 200
Sale
Scalogno 1
Noce moscata 1 grattata
Pepe bianco macinato

Procedimento
Mettete a bollire una pentola con due litri d’acqua. Mondate e tritate finemente uno scalogno e tritate il prosciutto. Fate appassire lo scalogno tritato in una padella insieme all’olio e il burro fuso.
Aggiungete anche il prosciutto, lasciate soffriggere per pochi minuti, poi versate la panna e la noce moscata grattata. Amalgamate bene il tutto e aggiustate di sale; spegnete il fuoco e frullate il tutto fino a rendere il composto cremoso.
Riversate il tutto in una padella antiaderente. Procuratevi un paio di rose appena colte, possibilmente di color rosa tenue e staccate loro i petali, avendo cura poi di pulirli uno per uno con un panno umido molto leggero e morbido;
tagliuzzateli in sottili listarelle, tenendo da parte qualche petalo più piccolo e intero per la decorazione finale del piatto. Unite i petali di rosa tagliati alla crema (tranne qualcuno che vi servirà per la decorazione), quindi spegnete il fuoco. Intanto fate lessare le tagliatelle, e quando saranno cotte scolatele, versatele nella padella e amalgamatele bene col sugo; versate poi la pasta in un piatto fondo e decorate con i petali che avete tenuto da parte. Servite immediatamente e …buon appetito!

Per la realizzazione di questa ricetta, è previsto l’uso di pasta lunga; una variante potrebbe essere data da fettuccine, vermicelli o dalle linguine. Se invece volete usare della pasta corta sarebbe meglio adattare il tipo di pasta alla preparazione, che ha un’ispirazione romantica e raffinata; andranno bene le farfalle, o altri tipi di pasta dal formato particolare ed elegante.

Quando vi apprestate a cucinare con i fiori, la prima cosa di cui dovete accertarvi è che non siano stati trattati con antiparassitari o con altre sostanze chimiche. Sarebbe meglio quindi procurarsi i fiori da un persona di fiducia (se non addirittura nel proprio giardino), o nei supermercati che vendono fiori eduli. Il petalo di rosa, alla sua base, possiede una specie di unghia bianca, che risulta leggermente amarognola: se volete potrete toglierla per evitare quel leggero retrogusto.

Commenti