alice lifestyle leonardo marcopolo
IMG_0637 c

Sfince di S.Giuseppe

Questa che vi propongo oggi è un’altra delle ricette palermitane legate alla tradizione e in particolare alla Festa di S. Giuseppe che si festeggia il 19 marzo. E’ un dolce semplice e ricco allo stesso tempo: semplice perché si tratta di una sorta di pasta choux fritta ma contemporaneamente ricco perché è farcito con crema di ricotta, la stessa che viene usata anche per la Cassata e per i Cannoli, altri due dolci tipici molto famosi; viene poi decorato in superficie con un poco della stessa crema, una spolverizzata di zucchero a velo, granella di pistacchi, una ciliegina candita e cubetti di cedro e arancia candita.
IMG_0635 a
Ingredienti: per 25 sfince circa
per la pasta
450g. di farina 00
500g. di acqua
8 uova medie
100g. di strutto
6g. di sale
1/2 cucchiaino di bicarbonato
per friggere
olio di semi
per il ripieno
1kg. di crema di ricotta
per la decorazione
ciliege candite
pistacchi tritati grossolanamente
zucchero a velo vanigliato
Procedimento
In una pentola larga mettete a bollire l’acqua, lo strutto ed il sale. Quando lo strutto si sarà sciolto del tutto e l’acqua sarà in ebollizione, unite la farina tutta in un colpo e girate con un cucchiaio di legno fino a che l’impasto risulterà compatto ed asciutto e prendendone un pezzetto tra le dite sarà malleabile e non appiccicoso. Togliete il composto dal fuoco, versatelo nella planetaria munita di foglia e mettete in funzione la macchina a velocità media per qualche minuto per farlo intiepidire; unite le uova uno alla volta, assicurandovi di non mettere il successivo prima ancora che si sia del tutto assorbito il precedente, in ultimo aggiungete il bicarbonato e fate girare ancora per 5 minuti
Sfince di S
Versate la pasta choux a cucchiai non troppo grandi ed a tre o 4 per volta, nell’olio precedentemente riscaldato e fate friggere a bassa temperatura, per consentire alle sfince di cuocere anche dentro gonfiandosi lentamente, rigirandole ed immergendole continuamente con l’aiuto di una schiumarola. Fate cuocere  fino a che saranno ben dorate e la parte interna del composto non sia fuoriuscita tutta all’esterno cuocendosi a sua volta (crescono moltissimo in cottura).
Fate sgocciolare e raffreddare per bene, quindi, praticate un foro nella parte posteriore e riempite con crema di ricotta (la ricetta la trovate all’interno del blog), aiutandovi con un sac a poche. Mettete infine le sfince su un vassoio, distribuite un poco di crema anche nella parte superiore,  aggiungete una ciliegina candita, il pistacchio tritato, spolverizzate con lo zucchero a velo e servite.
IMG_0636 b
Consigli
Potete preparare le Sfince di S.Giuseppe anche il giorno prima in modo da farle insaporire ulteriormente con la crema di ricotta e tenerle in frigorifero, ma in questo caso, vi consiglio di spolverizzarle solo al momento di consumarle in quanto lo zucchero a velo patisce l’umidità, oppure dovete utilizzare lo Zucchero Bucaneve che è uno zucchero a velo trattato con il burro di cacao che resiste anche all’umidità.

Commenti