alice lifestyle leonardo marcopolo
foto 2013-09-26 17-38-04

Croissant

Cosa ci può essere di più bello che svegliarsi la mattina e fare colazione con un croissant appena sfornato, profumato e fragrante insieme a una tazza di caffè bollente dall’aroma inconfondibile? Io credo che non ci sia nulla. Poi, se aggiungiamo il fatto che sono stati fatti pure con le proprie mani e con prodotti di prima qualità, credo che sia il massimo. Insomma, una grande soddisfazione. Potreste pensare che sono troppo difficili da realizzare, ma la verità è che sono più che altro laboriosi e se poi seguite il procedimento con le foto dei vari passaggi, la cosa diventa ancora più semplice.

 

Ingredienti: per 35 cornetti circa

per l’impasto

550 g. di farina 0 tipo Manitoba (ho usato quella per pane della Coop)

250 g. di latte intero

300 g. di lievito madre (oppure 10 g. di lievito di birra)

2 uova grandi intere

150 g. di zucchero

75 g. di burro

7 g. di sale

 

per la sfogliatura

375 g. di burro

 

per lucidare

1 tuorlo + 3 cucchiai di latte

 

per finire

zucchero a velo vanigliato

 

Procedimento

Nella ciotola della Planetaria, mettete la farina setacciata, lo zucchero, azionate la macchina col gancio a velocità minima quindi aggiungete il latte, poco per volta e fatelo assorbire del tutto, poi le uova con lo stesso sistema; unite il lievito madre a pezzetti e quando l’impasto sarà del tutto formato, aggiungete il burro morbido e per ultimo il sale. Fate amalgamare e continuare ad impastare fino a che non si staccherà dalle pareti. Trasferite l’impasto su una spianatoia spolverizzata con la farina e ripiegatelo su se stesso verso il centro dandogli la forma di una palla liscia, quindi ungete una ciotola capiente  e trasferite il composto al suo interno, coprite con pellicola, e fatelo riposare per 2 ore; trascorso il tempo riprendete l’impasto e stendetelo col mattarello nello spessore di circa 5 mm. facendo una serie di pieghe di 3 per dar forza al lievito che  lavorerà meglio. Dopo l’ultima piega, avvolgetelo nella pellicola e mettetelo in frigorifero per 12 ore. Il giorno successivo, prendete il burro, mettetelo tra due fogli di carta da forno e “picchiatelo” col mattarello per renderlo più plastico, quindi stendetelo dandogli la forma di un rettangolo la cui dimensione deve essere i 2/3 di quella dell’impasto; stendete quest’ultimo in forma rettangolare dello spessore di 2 centimetri circa, quindi inserite al centro il burro freddo e cominciate a fare le pieghe per sfogliare l’impasto. Per la prima piega accostare sul burro i lembi evitando di farli sovrapporre tra loro, cioè, per intenderci, come si accostano le ante dell’armadio, schiacciate la pasta col mattarello per assottigliarla, cercando di mantenere sempre la forma regolare e rettangolare nel senso della lunghezza. Stendetela nello spessore di 2cm. quindi fare la seconda piega sovrapponendo la pasta e formando la prima delle pieghe a tre, cioè, guardando lateralmente, dobbiamo poter contare 3 strati, uno sull’altro, perfettamente uguali. Adesso mettete il rettangolo nell’altro senso e ricominciate a stenderlo, poi, ricavato lo spessore di 2cm., fare un’altra piega da 3. Mettere in frigo a riposare per 2 ore. Riprendere l’impasto, stendete ancora, mantenendo sempre la forma di un rettangolo allungato, e fate un’altra piega da 3, quindi fate riposare ancora un’ora in frigorifero. In totale dobbiamo fare tre pieghe da 3. Trascorso il tempo, stendete l’impasto sempre nella forma di un rettangolo dello spessore di 5 mm. circa e tagliate delle strisce di 15 cm. dalle quali ricaverete a sua volta dei triangoli isosceli; tirateli delicatamente con le mani, per allungarli e arrotolateli su se stessi dandogli la classica forma dei cornetti. Metteteli a lievitare a 28° circa, coperti da pellicola, fino al raddoppio del loro volume. Disponeteli sulle teglia rivestita con carta da forno, spennellate la superficie con uovo e  latte sbattuti insieme. Cuocete in forno statico preriscaldato a 190° per 15 minuti circa(fino a che la superficie non risulti dorata). Sfornate, fate raffreddare leggermente e spolverizzate i croissant con zucchero a velo vanigliato.

 

Consigli

Potete preparare i croissant con largo anticipo e congelarli dopo averli fatto lievitare; in questo caso prima di cuocerli fateli scongelare in frigorifero e fateli lievitare nuovamente coperti con pellicola per alimenti, io li metto a lievitare tutta la notte e la mattina seguente li spennello con uovo e late e li inforno.

Commenti