alice lifestyle leonardo marcopolo
foto 2013-09-21 20-33-06 a

Cotolette di melanzane tunisine

La melanzana è un ortaggio di origine mediterranea che ha la sua massima produzione nella stagione estiva; ha un valore nutritivo piuttosto basso, così pure il numero di calorie, di grassi e di zuccheri, e per questo motivo è particolarmente indicata nelle diete, e anche per la sua capacità di abbassare il valore del colesterolo nel sangue. Ci sono varie tipologie di melanzane. Quella più indicata per la ricetta di oggi è quella che a Palermo viene chiamata Tunisina, una melanzana tonda dalla buccia di colore lilla e dalla superficie scanalata. Questa ricetta si prepara con una estrema facilità, come si dice da noi, “a volo a volo”, anche perchè questo tipo di melanzana non ha bisogno di essere messa a bagno, è dolce, è setosa, e molto buona.

foto 2013-09-21 20-33-24 b

Ingredienti: per 4 persone

2 melanzane tunisine di media grandezza

uova medie intere

pangratato

sale

olio di semi di arachidi

Procedimento

Lavate e asciugate le melanzane, privatele del picciolo e della buccia del fondo, tagliatele a fette rotonde non troppo doppie, circa 4 o 5 mm. di spessore, e impanatele passandole nell’uovo e nel pangrattato per ben due volte per ciascuna fetta in modo da ottenere una bella crosta croccante al momento della cottura. In una padella antiaderente dai bordi alti, mettete abbondante olio, fatelo scaldare per bene, quindi friggete le melanzane fino a che non risultino dorate da entrambi i lati; fate sgocciolare l’olio in eccesso, salatele e servitele ben calde.

collage 1

 

Consigli

Per la decorazione finale del piatto, e sempre per la regola che in cucina non butto mai nulla se non è indispensabile, con il pangrattato e l’uova battuto rimasto dalla panatura delle melanzane, o fatto delle piccole popettine tonde, mischiando insieme l’uovo, delle erbe aromatiche per arrosti, del formaggio grattugiato, del sale e del pangrattato e poi le ho fritte; potete anche farle semplicemente con uovo sale e pangrattato, senza ulteriori aggiunte, sono buone in entrambi i casi. Fatele friggere in olio ben caldo ma a fiamma media per dare modo alla polpetta di cuocere anche all’interno senza bruciarsi esternamente.

foto 2013-09-21 20-33-38 d

Commenti