alice lifestyle leonardo marcopolo
IMG_2769 a

Danesi

Le danesi sono soffici brioche sfogliate,caratteristiche della Danimarca e della Svezia, dalle forme più svariate, quadrate, rotonde tipo girelle, rettangolari, a girandole, eccetera; contengono confettura o crema pasticcera e frutta, sia fresca che sciroppata. Le più comuni sono quelle rettangolari alle mele. Oggi vi propongo una versione più semplice e veloce, che non richiede la sfogliatura come nella versione tradizionale; la forma è quella delle girandole, ma voi potete scegliere quella che più vi aggrada, farcite con crema pasticcera e pesche sciroppate.

IMG_2772 b

Ingredienti: per 16 danesi circa

1 kg. di pasta per danesi

150 g. di crema pasticcera molto stabile

una confezione di pesche sciroppate

per la pasta per danesi

1 kg. di farina 0 forte (io uso quella per pane della coop perchè è molto forte)

150 g. di zucchero semolato

100 g. di burro

12 g. di sale

250 g. di lievito madre

3 uova grandi intere

100 g. di scorzetta di arancia candita a cubetti

350 g. di acqua

per lucidare la superficie

un tuorlo d’uovo + 2 cucchiai di latte

Procedimento

Mettete in planetaria col gancio la farina setacciata, lo zucchero, le uova, le scorzette di arancia, una parte dell’acqua e fate lavorare la macchina a velocità minima. Unite il lievito madre a pezzetti e  quando l’impasto si sarà formato, valutate la consistenza quindi aggiungete la rimanente acqua, lentamente e poco per volta, fino ad ottenere un composto liscio e morbido; a questo punto unite il burro morbido a piccoli pezzi e fatelo incorporare prima di aggiungere il successivo, quindi per rultimo, unite il sale. Aumentate la velocità quasi a 2 e fate lavorare fino ad ottenere un impasto bene incordato. Togliete il composto dalla planetaria, trasferitelo su una spianatoia spolverizzata di farina, stendetelo, dategli qualche piega, come si fa per i croissant, e  mettetelo in frigorifero a riposare, coperto con pellicola alimentare, per  almeno 10 ore. Trascorso il tempo stendete l’impasto in forma quadrata, dandogli uno spessore di circa 5 mm., tagliatelo in tanti quadrati tutti uguali, praticate su ciascuno di essi quattro tagli in diagonale senza arrivare al centro, e piegate su se stesso ogni angolo come potete vedere in foto, dandogli la caratteristica forma di una girandola, pigiando bene al centro per fare aderire gli angoli e assottigliarne lo spessore; aiutandovi con i rebbi di una forchetta, praticate una serie di buchi nella parte centrale. Fatele lievitare in un luogo tiepido e riparato da correnti d’aria,coperte con un canovaccio pulito, fino al raddoppio del volume, quindi inserite al centro di ciascuna girandola una pallina di crema pasticcera; aiutandovi con un coppa pasta rotondo tagliate tanti dischetti di pesche sciroppate, alle quali in precedenza avrete tolto tutto lo sciroppo di conservazione (devono essere bene asciutte) e posizionateli sopra la crema pasticcera. Spennellate la superficie con il tuorlo d’uovo battuto insieme al latte e cuocete a forno preriscaldato ventilato a 180° per circa 12 minuti circa, fino ad avere una superficie dorata (fate la prova stuzzicadenti per controllarne la cottura interna).

collage 1

collage 2

Consigli

Per renderle più lucide e ancora più gradevoli alla vista, potete utilizzare della gelatina di albicocche da spennellare sulla superficie delle danesi già cotte. Sono l’ideale per la colazione o anche al pomeriggio, per la meranda dei vostri figli, accompagnate da un buon bicchiere di latte o una buona tazza di the.

IMG_2773 c

Commenti