alice lifestyle leonardo marcopolo
foto 2013-11-03 18-13-18 c

Rosti di patate e cipolle

Oggi vi propongo un contorno sfizioso a base di patate. All’apparenza si presenta come una frittata, ma non lo è, non contiene uova. Il rosti è uno dei piatti più diffusi della cucina svizzera, che solitamente veniva consumato  a colazione, ma data la sua diffusione adesso viene anche servito come contorno. La ricetta base prevede solo l’uso delle patate, ma, come avviene normalmente a molti piatti, nel tempo ha subito varie trasformazioni con l’aggiunta di ingredienti nuovi atti a insaporire ulteriormente. Alcune varianti prevedono l’aggiunta della cipolla, della pancetta, dello speck, del formaggio e delle erbe aromatiche. Il rosti può essere realizzato con un unica dimensione tonda grande oppure come monoporzioni rotonde o anche triangolari a fazzoletto.Le patate utilizzate possono essere crude oppure lesse. Io ho optato per la versione cruda, addizionata con cipolla e erbe aromatiche.

foto 2013-11-03 18-13-29 d

Ingredienti:

1 kg. di patate

1 cipolla

erbette aromatiche per arrosti

rosmarino fresco

sale

1 noce di burro (oppure 2 o 3 cucchiai d’olio extravergine di oliva)

3 cucchiai di farina (opzionale)

Procedimento

Pelate e lavate le patate, grattugiatele con l’apposito attrezzo (oppure tagliatele a julienne o a cubetti molto piccoli), mettetele su un canovaccio asciutto e pulito e strizzatele per bene per fare fuoriuscire tutta la parte liquida che contengono, quindi mettetele in una ciotola con la cipolla, anch’essa grattugiata, le erbette aromatiche, il sale, il rosmarino fresco sminuzzato, e un filo d’olio (se volete una consistenza maggiore, a questo punto unite anche i 3 cucchiai di farina), e amalgamate bene il tutto. Scaldate una padella antiaderente, spennellatela col burro fuso, e inserite al suo interno le patate, schiacciandole bene per farle meglio compattare, coprite, e fate cuocere a fiamma minima, rigirandole spesso da entrambi i lati, per evitare che si brucino esternamente e restino crude all’interno; dovranno cuocere fino ad avere una superficie ben dorata e croccante e una buona cottura all’interno. Servite a fette, decorando il piatto con un rametto di rosmarino fresco e un poco di burro fuso.

collage 1

collage 2

foto 2013-11-03 18-12-45 b

Consigli

Potete preparare il rosti con largo anticipo, passandolo in forno al momento di servirlo, per dargli una ulteriore cottura all’interno e consumarlo caldo; in questo caso vi consiglio di aumentarne leggermente lo spessore, altrimenti rischiate di bruciarlo. La peculiarità di questo piatto è la sua consistenza croccante all’esterno, con un cuore morbido e saporito. A vostra scelta, potete optare per la versione con le patate già lessate in anticipo. L’uso della farina è opzionale, nel senso che l’aggiunta si deve al fatto di dare maggiore consistenza al rosti, come delle vere e proprie frittelle.

foto 2013-11-03 18-12-26 a

Commenti