alice lifestyle leonardo marcopolo

Terrina monoporzione di gnocchi di zucca e patate gratinati

Oggi parliamo di gnocchi, una pasta fresca che può essere preparata in molti modi diversi e condita in altrettanti; possono essere fatti di semolino, come quelli romani, oppure all’acqua, o di patate come da tradizione, o ancora con all’interno dell’impasto con verdure e ortaggi; quest’ultima soluzione è quella forse più interessante, in quanto ci consente di ottenere una pasta fresca di colori e di gusti differenti, che abbinati al giusto condimento è veramente di effetto, un vero colpo d’occhio. In più, è un ottimo sistema per fare mangiare ai nostri figli quelle verdure e quegli ortaggi che spesso si rifiutano di consumare. In particolare, quelli che vi propongo oggi, sono degli gnocchi di patate con aggiunta di zucca, insaporiti da una besciamella al parmigiano e pecorino e poi gratinati in forno con una spolverata degli stessi formaggi.

foto 2014-01-18 14-17-29-001a

Ingredienti: per 4 persone

per gli gnocchi

300 g. di zucca già pulita

700 g. di farina 00 per pasta fresca

4 patate lesse grandi

sale

pepe

noce moscata

1 uovo intero

per la besciamella ai formaggi

1 lt. di latte

100 g. di burro

70 g. di farina

100 g. di parmigiano e pecorino grattugiati

sale

pepe

noce moscata

inoltre

4 terrine monoporzione

olio extravergine di oliva

Procedimento

Fate appassire la zucca nel microonde coperta dalla pellicola alimentare adatta a questa funzione,  per avere una sorta di sottovuoto in modo da conservare tutte le sostanze e i sali minerali all’interno e fargli perdere solo la parte più acquosa (potete anche optare per il forno tradizionale facendola cuocere fino a che risulti morbida e asciutta), frullatela e tenetela da parte; bollite le patate, pelatele, schiacciatele con l’apposito attrezzo e fatele raffreddare. Una volta fredde, unitele alla zucca, regolate di sale, aggiungete il pepe, la noce moscata, una parte della farina, poco per volta e impastate bene il tutto.  Spostatevi sulla spianatoia infarinata e continuate ad impastare aggiungendo il resto della farina e l’uovo intero, per legare ulteriormente il tutto e avere degli gnocchi ben legati e non appiccicosi in cottura. Quando avrete raggiunto la giusta consistenza, morbida ma asciutta e compatta, dividete il composto in pezzi e da ciascuno di essi ricavate dei cordoncini dai quali taglierete dei cubetti tutti uguali di circa 2,5 cm. Spolverizzateli per bene con la farina per evitare che attacchino, quindi fateli rotolare ad uno ad uno sulla parte posteriore della grattugia pressando leggermente col pollice per imprimere il disegno e contemporaneamente assottigliarli leggermente, dandogli così la forma tradizionale; metteteli ben separati uno dall’altro su un vassoio spolverizzato di farina. Preparate la besciamella seguendo la ricetta che trovate all’interno del blog stesso,alla fine unite il parmigiano e il pecorino grattugiati e mescolate per bene per farli sciogliere all’interno. Nel frattempo mettete sul fuoco una pentola di acqua, portate ad ebollizione, salate e fate sbollentare gli gnocchi per qualche minuto, fino a quando saliranno a galla, quindi metteteli di volta in volta in una terrina, aggiungete la besciamella e mescolate; completate questa operazione per tutti gli gnocchi, tenendo da parte un poco di besciamella da distribuire sulla superficie. Ungete leggermente le terrine con un filo d’olio e inserite all’interno gli gnocchi, distribuendoli uniformemente per tutta la superficie, coprite con la besciamella rimasta, spolverizzate col parmigiano e pecorino e cuocete in forno preriscaldato a 200° per circa 10 minuti, fino a che vedrete la superficie gratinata. Sfornate e servite posizionando le terrine su un piatto nel quale avrete adagiato precedentemente un tovagliolo e accostando ad esse una forchetta.

collage1

collage2

Consigli

Oggi vi ho proposto la versione monoporzione di questi gnocchi gratinati, ma ovviamente potete anche optare per la versione classica, quella in un’unica pirofila grande dai bordi alti; inoltre, se volete ottenere un gusto ancora più caratterizzato, potete aggiungere insieme alla besciamella, dei pezzetti di provola, bianca o affumicata, oppure dei ciuffetti di gorgonzola al mascarpone.

foto 2014-01-18 14-17-13d

Today we talk about gnocchi, a pasta that can be prepared in many different ways and in as many seasoned, can be made of semolina, such as the Romans, or water, or potatoes as usual, or still inside the ‘mixture with greens and vegetables, the latter solution is perhaps more interesting, since it allows us to obtain a paste of fresh colors and different tastes, which combined with the right seasoning is really having an effect, a true glance. In addition, it is a great way to make our children eat those vegetables and those vegetables that often refuse to eat. In particular, those that I propose today, I added potato gnocchi with pumpkin, seasoned with a bechamel sauce and parmesan cheese and then au gratin in the oven with a sprinkling of the same cheese.

Ingredients: for 4 people

for the dumplings

300 g . Pumpkin already clean

700 g . 00 flour for pasta

4 large potatoes

salt

pepper

nutmeg

1 whole egg

for the white sauce with cheese

1 lt. milk

100g. of butter

70 g . flour

50 g . Parmesan and pecorino cheese

salt

pepper

nutmeg

also

4 terrines portion

extra virgin olive oil

Proceedings

Sauté the squash in the microwave covered by plastic wrap to fit this function to have some sort of vacuum in order to keep all substances and minerals inside and make him lose only the most water (you can also opt for the traditional oven cooking it until it is soft and dry), shake it and keep it aside; boiled potatoes, peel, mash them with the appropriate tool and allow to cool. Once cool, add them to the pumpkin, season with salt, add the pepper, nutmeg, part of the flour, a little at a time and mix thoroughly. Move on floured surface and continue to knead, adding the remaining flour and the egg, further to tie everything together and get the dumplings neatly tied and non-sticky cooking. When you reach the right texture, soft but dry and compact, divide the mixture into pieces and each of them derived from which you cut the cords of the cubes are all equal to about 2.5 cm. To sprinkle well with flour to prevent sticking, and then let them roll one by one on the rear of the grater pressing lightly with the thumb for effecting the drawing and simultaneously assottigliarli slightly, thereby giving him the traditional form; put them well separated from each other on a coolant tank dusted with flour. Prepare the sauce by following the recipe you find here at the end, add the grated parmesan and pecorino ber and stir well to dissolve them inside. Meanwhile, put a saucepan of water, bring to a boil, add salt and let boil gnocchi for a few minutes, until they rise to the surface, then place them in turn in a bowl, add the sauce and mix well. Completed this operation for all the dumplings, keeping aside a little bechamel be distributed on the surface. Lightly grease the bowls with a drizzle of olive oil and put in the dumplings, distributing it evenly over the entire surface, cover with the remaining sauce, sprinkle with parmesan and pecorino cheese and bake in a preheated oven at 200 degrees for about 10 minutes, until to see that the surface browned. Remove from the oven and serve on a platter by placing the bowls in which you have lying above a napkin and combining them with a fork.

 

 

Advice

Today I have proposed to the single version of these gnocchi gratin , but of course you can also opt for the classic version , that in one large pan with high sides ; Also, if you want to get a taste even more features , you can add to the sauce together , pieces of provolone , white or smoked , or ciuffeti of gorgonzola and mascarpone .

 

 

Commenti