alice lifestyle leonardo marcopolo
foto 2014-02-21 20-14-59a

Trippa al pomodoro e formaggio

Oggi trippa!  Non è un semplice slogan ma proprio la mia ricetta del giorno, un modo semplicissimo, veloce e gustoso di prepararla. Adoro la trippa, la mangio in qualsiasi modo, anche semplicemente bollita e condita col sale, un filo d’olio e una spremuta di limone, meglio ancora se appena colto dal mio albero in giardino, che dà dei limoni fantastici, ricchi di succo. Esistono vari metodi di preparazione di questa pietanza, uno più buono dell’altro, ma questo che vi propongo oggi oltre che essere saporito, è anche velocissimo da preparare soprattutto se, come me, comprate la trippa già bollita dal vostro macellaio di fiducia o nelle grandi distribuzioni che ve la forniscono pulita, controllata e già sbollentata.

foto 2014-02-21 20-15-34a

Ingredienti: per due persone

800 g. di trippa già bollita

400 g. di pomodori pelati

1/2 cipolla di Tropea

1 spicchio d’aglio

trito di erbe aromatiche (prezzemolo, basilico, salvia, timo, dragoncello)

olio extravergine di oliva

sale

peperoncino

100 g. di grana e pecorino grattugiati insieme

Procedimento

In un tegame fate soffriggere leggermente un battuto di aglio e cipolla in olio extravergine di oliva; aggiungete i pomodori pelati tagliati a cubetti, regolate di sale, unite il trito di erbe aromatiche, il peperoncino sminuzzato, due o tre cucchiai di acqua a temperatura ambiente e fate cuocere per cinque minuti. Trascorso questo tempo, unite la trippa (o busecca, come la chiamano dalle mie parti) tagliata a strisce non troppo grandi, e portate a cottura (considerando che è già bollita, basterà attendere che il sugo si sia ristretto leggermente e il pomodoro si sia cotto del tutto, insaporendosi per bene). Togliete dal fuoco e spolverizzate con abbondante grana e pecorino grattugiati insieme, che si fonderanno a contatto con la trippa bollente, mescolate per amalgamare bene. Impiattate e spolverizzate ancora con una manciata di formaggio grattugiato e servitela ancora calda.

collage1

Consigli

Se utilizzate una trippa cruda, dopo averla lavata e avere eliminato tutte le parti di scarto, vi consiglio di metterla sul fuoco direttamente in acqua fredda e a fiamma viva, come si fa per la carne da brodo; una volta raggiunta la temperatura di ebollizione riducete la fiamma e fatela bollire a lungo a fiamma lenta,  per far si che si sbianchi del tutto, fino a che non diventi morbida ma ancora consistente.

foto 2014-02-21 20-14-49a

Commenti