alice lifestyle leonardo marcopolo
p2

Ravioli con cuore di carciofi caciocavallo affumicato ed emmental

Un’alimentazione sana ed equilibrata prevede il consumo di prodotti diversi in grado di fornirci tutte le vitamine, le proteine, i sali minerali e quant’altro, necessari al nostro organismo per funzionare nel modo più corretto; ma spesso e volentieri, soprattutto i nostri figli, si rifiutano di mangiarne alcuni perché non incontrano i loro gusti. Proprio per tale motivo, ho pensato bene di farglieli consumare sotto forme diverse, più accattivanti e poco riconoscibili, propinandoglieli senza che li possano riconoscere. La ricetta che vi propongo oggi nasce proprio da questa necessità; parliamo di carciofi, importantissimi perché ricchi di acqua, di carboidrati, in particolare inulina e fibre, di potassio, di sodio, di fosforo, di calcio e le vitamine B1 e B3. Parliamo di un primo piatto, dei ravioli freschi, fatti in casa, con un cuore di carciofi saltati in padella con olio, aglio, menta e una grattugiata di buccia di limone, miscelati a caciocavallo affumicato ed emmental, mantecati con burro, caciocavallo e pecorino grattugiato. Il risultato è fantastico!

p 1

Ingredienti:

per i ravioli

600 g. di farina 00 per pasta fresca

6 uova intere

1 cucchiaio d’olio

 per il ripieno

5 carciofi

2 limoni

1 spicchio d’aglio

olio extravergine di oliva

sale

pepe

menta fresca

la buccia di un limone grattugiato

350 g. di caciocavallo affumicato

50 g. di emmental

1 noce di burro

 inoltre

un attrezzo per ravioli

1 sac a poche

Procedimento

Per il ripieno

Pulite i carciofi, eliminate le parti più esterne e coriacee e le punte, strofinateli con il limone per evitare che si scuriscano e fateli bollire in acqua e limone fino a che si saranno ammorbiditi, quindi sminuzzateli, e fateli saltare in padella con olio, aglio e menta fresca; a cottura ultimata, togliete dal fuoco e aggiungete una grattugiata di buccia di limone. Tenete da parte.

 p 2

Per la pasta fresca

Mettete in planetaria la farina, l’olio e aggiungete le uova, uno per volta dopo avere avviato la macchina. Impastate velocemente quindi prelevate il composto così ottenuto e avvolgetelo nella pellicola per alimenti, quindi mettetelo a riposo per un’ora. Trascorso il tempo, stendete la pasta in strisce di 3 mm. di spessore e mano a mano che procedete con questa operazione, spolverizzatele con la farina e piegatele su se stesse, quindi copritele nella pellicola per evitare che si possano seccare. Frullate insieme i carciofi e i due formaggi, tenendone un poco da parte per la mantecatura finale e se il risultato dovesse risultare troppo compatto, aggiungete un cucchiaio di latte; mettete il composto ottenuto nel sac a poche e tenetelo da parte. Formate i ravioli posizionando le strisce sull’attrezzo specifico, inserite la farcia solo da una parte, aiutandovi col sac a poche. Chiudete ed estraete la pasta; mettetela ad asciugare su vassoi spolverizzati di farina per evitare che si possa attaccare sul fondo. Cuocete la pasta, poi fatela saltare in padella con una noce di burro e della menta fresca sminuzzata; per ultimo unite il caciocavallo, tenuto da parte, tagliato a cubetti. Servite con una grattugiata di pecorino, qualche cubetto di caciocavallo e qualche fogliolina di menta fresca.

p 3

Consigli

Per evitare che si asciughino troppo, è meglio preparare i ravioli nello stesso giorno in cui la dovrete cucinare, così manterrà più vivido anche il colore e il profumo. Potete aggiungere al condimento durante la cottura, anche la farcia che avete utilizzato per i ravioli, se dovesse avanzarvi come è accaduto a me.

Commenti