alice lifestyle leonardo marcopolo
CANEDERLI6

CANEDERLI ALLO SPECK

I canederli, in tedesco chiamati knödel, sono un piatto tradizionale della cucina tedesca, austriaca, trentina ed altoatesina che molti abitanti del nord Italia avranno avuto il piacere d’assaggiare più volte e che gli altri appassionati della ricette tipiche avranno l’occasione di conoscere anche attraverso il nostro sito dedicato a questi prelibati gnocchi.

I canederli sono grandi gnocchi tradizionalmente a base di pane raffermo con l’aggiunta di una grande varietà di ingredienti, ad esempio il tipico speck, formaggi, funghi, spinaci, barbabietole e numerosi altri ingredienti che si trovano facilmente in cucina.

Come molti altri piatti della tradizione contadina, i canederli sono, infatti, nati allo scopo d’utilizzare materie prime che altrimenti avrebbero rischiato d’andare sprecate, come il pane preparato da giorni e quindi inadatto ad essere mangiato senza un degno accompagnamento, al quale fungevano da completamento ingredienti d’uso comune, come i salumi, i formaggi e le verdure CANEDERLI2

Ingredienti

  • 300 g Pane bianco raffermo
  • 150 g Speck
  • 2 Uova
  • q.b. Latte(CIRCA 100 ml)
  • 1 noce Burro
  • 1 Cipolla bianca
  • q.b. Farina
  • q.b. Prezzemolo
  • q.b. Erba cipollina
  • q.b. Brodo di carne
  • q.b. Sale

Mettere in una terrina il pane e lo speck tagliati a dadini molto piccoli. Frullare le uova con un po’ di latte, unire il prezzemolo e versare il tutto nella terrina con il pane.

Lasciare riposare per almeno mezz’ora quindi aggiungere nella terrina anche la cipolla tritata finemente e precedentemente cotta nel burro e 2 cucchiai di farina e lo speck

CANEDERLI1

 

Salare e amalgamare il tutto.

Se necessario, aggiungere all’impasto altro latte.

CANEDERLI4 CANEDERLI3

A questo punto, aiutandosi con le mani bagnate, formare i canederli avendo cura di prendere ogni volta una quantità che permetta di ottenere delle palline.

CANEDERLI2

Mettere i canederli nell’acqua bollente salata e farli cuocere a fuoco moderato per circa 15 minuti.

Se i canederli tendono a rompersi durante la cottura, è necessario aggiungere un po’ di farina all’impasto.

Per questo è consigliabile fare la prova cuocendo prima un solo canederlo.

Quando i canederli sono pronti, toglierli dall’acqua di cottura, disporli a due a due nei piatti fondi, coprirli con il brodo di carne e servirli con l’aggiunta di erba cipollina.

CANEDERLI6

Commenti