alice lifestyle leonardo marcopolo
torta mimosa

TORTA MIMOSA ALL’ANANAS E PESCHE

 

 

 

torta mimosa

 

 

La torta mimosa è un dolce a base di pan di spagna e crema diplomatica che viene preparato solitamente per l’otto marzo, la festa della donna. La particolarità di questa torta sta nella decorazione, che consiste in cubetti di pan di spagna che la ricoprono interamente, dandole l’aspetto di una mimosa, appunto!  Molto diffusa è anche la variante della torta mimosa all’ananas, che io ho preparato in versione zuccotto qualche anno fa. Vi basterà aggiungere pezzetti di ananas alla farcia e bagnare il pan di spagna con succo d’ananas, o lo sciroppo, se usate l’ananas in barattolo. 
per uno stampo da 24 cm
Uova medie 6
Zucchero semolato 150 g
Farina tipo 00 75 g
Fecola di patate 75 g
Vaniglia 1 bacca
Sale 1 pizzico
PER LA CREMA PASTICCERA
Latte fresco 400 g
Panna 100 g
Uova tuorli 6
Vaniglia 1 bacca
Zucchero 140 g
Amido di mais 45 g
PER IL RIPIENO
panna fresca 500 g
zucchero a velo 100 g
Ananas sciroppato 300 g
Pesche sciroppate 200 gr
PER LA BAGNA
succo di ananas dello sciroppo
succo delle pesche dello sciroppo
grand manier o aurum

Per preparare la torta mimosa all’ananas incominciate dal pan di spagna con metodo classico; incidete la bacca di vaniglia nel senso della lunghezza e prelevatene i semi, raschiandola con un coltellino. Versate le uova, un pizzico di sale, lo zucchero e i semini della bacca di vaniglia nelle ciotola di una planetaria dotata di fruste e montate tutto per almeno 10 minuti a velocità media fino ad ottenere un composto gonfio, chiaro e spumoso

Unite la farina e la fecola setacciate e mescolate per amalgamare le polveri all’impasto con una frusta. Imburrate e rivestite con un foglio di carta da forno una tortiera del diametro di 24 cm. Versate l’impasto e livellatelo con una spatola da cucina, poi cuocete il pan di spagna in forno statico preriscaldato a 180° per circa 40 minuti (oppure a 160° per 30 minuti).Una volta pronto, lasciatelo intiepidire, quindi sformatelo e fatelo raffreddare completamente. Procedete quindi con la crema pasticcera: ponete sul fuoco una casseruola capiente con il latte e la panna, quindi aggiungete i semi di una bacca di vaniglia. Accendete il fuoco dolce e quando il composto avrà sfiorato il bollore, spegnete e lasciate la vaniglia in infusione per almeno 5 minuti. In una ciotola versate i tuorli e lo zuccheroe lavorateli con uno sbattitore elettrico oppure una frusta a mano per ottenere una crema omogenea. Unite l’amido di mais setacciato, togliete la bacca di vaniglia dal latte e panna scaldatine unite il composto con le uova. Accendete nuovamente il fuoco dolce e mescolate con una frusta continuamente per addensare il composto. Quando la crema sarà ben densa, spegnete e versatela in una terrina bassa e ampia, coprendo con pellicola trasparente a contatto in modo che non si crei la fastidiosa crosticina; quindi fatela raffreddare prima a temperatura ambiente e poi in frigorifero.Intanto preparate anche la bagna mettendo lo zucchero e l’acqua in un pentolino; fate sciogliere lo zucchero  e lasciate raffreddare in una ciotolina, poi versate il gran manier.

In un recipiente a parte montate la panna e aggiungete un cucchiaio alla volta lo zucchero a velo; quando sarà bianca e spumosa, incorporatela delicatamente alla crema pasticcera ormai raffreddata,mescolando con le fruste; tagliate l’ananas e le pesche a tocchetti, aggiungetelo al composto e mischiate per amalgamare gli ingredienti. Mettete da parte lo sciroppo delle pesche e ananas per la bagna.Tagliate orizzontalmente la parte superiore del pan di spagna con un coltello dalla lama lunga, in modo da togliere la calotta dorata.

Con l’aiuto di un coltello più piccolo tagliate la circonferenza del pan di spagna, lasciando un bordo spesso almeno 2-3 cm. Con le mani asportate la parte centrale e svuotate la torta, come se voleste formare una scatola vuota, ricordandovi di lasciare sul fondo uno spessore di circa 2 cm; tenete da parte il pan di spagna poiché vin servirà successivamente. Spennellate il fondo ed i lati della torta con la bagna ormai fredda che avete preparato (conservate quella che vi avanza), facendo in modo che siano inzuppati ma che non cedano.

Riempite l’incavo del pan di spagna con una parte della crema all’ananas e pesche , livellatelo con una spatola, poi chiudete la torta con la calotta che avevate asportato, mettendola con la parte dorata all’interno.

Bagnatela con una parte della bagna restante e ricoprite la superficie e i lati con l’aiuto di una spatolina o con un coltellino dalla lama liscia con la crema che avevate messo da parte. Tagliate il pan di spagna che avete conservato in strisce e poi in piccoli cubetti: ora potete decidere se lasciarli in questo modo oppure, se con delicatezza, sfregarli nei palmi delle mani in modo da conferirgli una forma tonda, come l’aspetto della mimosa.

Distribuiteli sull’intera superficie e sui lati , facendo aderire delicatamente i piccoli cubetti di pan di spagna con le mani. Successivamente ponete la torta in frigorifero per almeno 3-4 ore. Qualche minuto prima di servirla, decorate la torta mimosa

Commenti