alice lifestyle leonardo marcopolo
anelli alla pecorara

ANELLI ALLA PECORARA

image

 

 

 

 

Si tratta di un piatto dell’antica tradizione contadina e pastorale, come dimostrano i numerosi ortaggi e la ricotta che sono impiegati per la sua realizzazione. La ricetta, originaria della Provincia di Teramo, è diffusa ormai in tutto l’Abruzzo. Adoro questo piatto e lo preparo più volte.. inutile descriverlo bisogna provarlo per capire la sua bontà unica!!! e allora che aspettate? Seguite la mia ricetta e non la lascerete più 😉

 

INGREDIENTI PER LA PASTA:

– 1 KG DI FARINA (800 gr di farina 00 e 200 gr di farina rimacinata)

– 5 UOVA

– ACQUA Q.B.

PER IL CONDIMENTO:

– 1 CIPOLLA

– SEDANO

– 2 CAROTE

– 800 GR DI PASSATO DI POMODORO

– 1 MELANZANA

– 1 PEPERONE

– 1 ZUCCHINA

– 250 GR DI RICOTTA FRESCA

– PECORINO GRATTUGIATO

– OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA

– SALE

– PEPE

 

Per la pasta:

1) Impastate uova e farina e lavorare la pasta, fino ad ottenere una palla liscia ed elastica. Quindi, lasciarla riposare per mezz’ora avvolta in un panno di stoffa.

2) Tagliate la pasta in modo da ottenere lunghi cordoncini.

3) Avvolgete i cordoncini intorno al dito e ottenere piccoli anelli.

Per il condimento:

1) Tagliate le verdure (melanzana, peperone e zucchina) a cubetti.

2) In una padella capiente, imbiondire la cipolla con olio; aggiungetevi le verdure a cubetti e lasciate soffriggere il tutto per 15/20 minuti, finché il tutto non sia tenero e un poco dorato; quindi, salare.

3) In un altro recipiente, preparate il sugo: soffriggete la cipolla tritata con le carote ed unitevi la passata di pomodoro; quindi, aggiungete 1/2 bicchiere d’acqua e lasciate cuocere per 20 minuti. Alla fine, condite con sale e zucchero.

4) Unite verdure soffritte a cubetti con il sugo di pomodoro ed amalgamate bene.

5) In un piccolo recipiente, lavorate la ricotta con del pepe.

6) Mettete a bollire l’acqua in una pentola, aggiungendovi del sale. A bollitura, calare la pasta e lasciatela cuocere per pochi minuti. Quindi, scolarla al dente.

7) Unire la pasta al condimento e aggiungere parte della ricotta lavorata.

8) Impiattare, ornare con il piatto con un pò di ricotta e aggiungere a piacimento il pecorino ed un filo di olio extravergine crudo.

 

Commenti