alice lifestyle leonardo marcopolo
pandoro 5

Il pandoro senza sfogliatura

Nell’aria si respira già il profumo del Natale,le strade piene di lucine, le case addobbate a festa e sulle tavole il pandoro.

Eccomi quindi qui a presentarvi il mio di pandoro, una ricetta un pò lunga ma realizzabile facilmente soprattutto perché non richiede la sfogliatura.

 

Ecco tutto ciò che occorre

Ingredienti per la biga:

–       100gr di farina manitoba

–       20 gr di lievito di birra

–       50 ml di latte tiepido

Ingredienti per l’impasto:

–       300 gr di farina manitoba

–       70 gr di farina “00”

–       2 tuorli

–       3 uova intere

–       220 gr di zucchero

–       80 gr di burro

–       5 gr di lievito

–       50 ml di acqua

–       6 gr di sale

–       1 bacca e mezza di vaniglia

Ingredienti per l’emulsione:

–       18 gr di cioccolato bianco

–       120 gr di burro

–       15 gr di miele

 

Procedimento

Prepariamo la biga lavorando farina,latte e lievito, nel caso l’impasto risultasse troppo duro aggiungere un pò di latte .

biga

Lasciamola lievitare per 10/12 ore in un luogo tiepido.

impasto biga

Dopo aver fatto lievitare la biga procediamo con l’impasto.

ingredienti

Prendiamo la biga mettiamola nella planetaria e impastiamola con i tuorli e il lievito (i 5 gr),aggiungiamo la farina un po’ per volta,dopo aggiungiamo lo zucchero , l’acqua,il sale e uno alla volta le uova intere ,le bacche di vaniglia ,e infine il burro a temperatura ambiente.
Lavoriamo per bene l’impasto,i tempi sono abbastanza lunghi si va dai 40 minuti fino anche all’ora e mezza per cui sconsiglio di farlo a mano a meno che non abbiate tanta pazienza e tanta forza.
Una volta lavorato per bene l’impasto formiamo una palla e  a lievitare  in una ciotola imburrata e attendere che l’impasto raddoppi.

facciamo lievitare
Mentre aspettiamo che lieviti preparare l’emulsione.

burro,ciocco,miele
Sciogliere i cubetti di cioccolato bianco o nel microonde o in un pentolino, aggiungere il burro e il miele e mescolare fino a far diventare una crema.
Una volta pronta metterla in frigo a rassodare, ricordandoci però di toglierlo dal frigo quando l’impasto è quasi raddoppiato.

Dopo circa due ore l’impasto sarà raddoppiato

la lievitazione

Prendiamol’impasto sgonfiamolo delicatamente, mettiamolo nell’impastatrice e rimpastiamolo aggiungendo poco per volta l’emulsione a temperatura ambiente.
Dovremo ottenere un impasto liscio e morbido.

Prendiamo l’impasto formiamo una palla e poniamola nello stampo da pandoro da 1 kg precedentemente imburrato.
Lasciar lievitare ad una temperatura di circa 24°/26° fino a quando non avrà riempito completamento lo stampo.

I tempi variano in base alla temperatura in cui viene posto e anche “dall’umore” dell’impasto,  io l’ho posto in forno a 26° nel e ci ha impiegato quasi 6 ore.

dopo 6 ore
Una volta lievitato per bene cuocere in forno gia caldo a 170° per circa 40 min, se si dovesse scuriretroppo coprite con un foglio di alluminio e continuate la cottura.

Una volta cotto lasciar raffreddare nello stampo,  sformarlo e conservarlo in un sacchetto per alimenti.

Non consumatelo subito ma abbiate la pazienza di aspettare il giorno dopo, vi assicuro che il sapore cambia moltissimo.

pandoro 7

pandoro 4 pandoro 6

Commenti